Covid-19 e perdita ambigua

Più che un periodo di produttività ad ogni costo, la quarantena per me è stato un periodo di riflessione e ricerca interna. Dalla maggiore consapevolezza e da una ritrovata lentezza è nato questo articolo, scritto a due mani con la preziosissima collega Giulia Radice. Una soddisfazione nata dalla condivisione e dal confronto, che per me sono stati fondamentali in questi mesi.

É andato via per sempre? Tornerà o non lo vedrò mai più? Non ho mai visto il suo corpo, è morto davvero? L’impossibilità di dare risposta a queste domande impedisce all’individuo di riorganizzarsi nei pensieri e nelle emozioni. La perdita ambigua ai tempi del Covid-19.

Leggi l’articolo per State of mind al link: https://www.stateofmind.it/2020/06/perdita-ambigua-covid19/

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: